Avvisi vari

Come avrete notato, il blog è momentaneamente in pausa. Spero di riprendere appena mi porto un po’ avanti con la tesi.

Purtroppo, non ho la testa, seriamente, per pensare a recensire. Mi dispiace per chi ha chiesto il mio parere,  giuro solennemente che non mi sono scordata, semplicemente ho i pensieri da un’altra parte.

Inoltre, non so bene perché, Facebook ha deciso che il mio è un blog di spam e mi ha bloccato i link. Non che sia un vero problema, ma vorrei capire perché. Aspetterò un po’, poi se è colpa del dominio nuovo, cambierò ancora, anche se trovo la cosa ridicola.

In ultima analisi, poi credo che ci farò un articolo e lo metterò in home… e sempre a proposito di spam. Per i nuovi arrivi, non funziona molto il “Ehi, bel blog, segui il mio se ti va”. I blog vanno seguiti, di norma si commenta con roba pertinente (non “bellissimo”, ma qualcosa che faccia capire che si è letto l’articolo). L’unica cosa che otterrete, saranno i follower, che su un blog non sono la cosa importante. Servono visual e commenti, dovete leggere per farsi leggere. Io lo faccio anche il follow by follow, ma fidatevi che funziona poco.

 

Il mistero di Virginia Hayley [segnalazione]

Nuova uscita a nome della NPS Edizoni!

Titolo: Il mistero di Virginia Hayley
Autore: Alessio Filisdeo
Editore: NPS Edizioni
Genere: urban fantasy / gotico
Pagine: 194
Formato: cartaceo e digitale
Prezzo: 14 euro (cartaceo) / 2,99 euro (digitale)
ISBN: 978-88-31910-118 (cartaceo) / 978-88-31910-125 (digitale)
Disponibile su tutti gli store di ebook
Disponibile su tutti gli store di libri, in libreria (distribuzione Libro.co) e sul sito NPS Edizioni

Link

AmazonLa Feltrinelli

Continua a leggere

Netflix – Alcuni film horror

Ho visto una serie di film horror su Netflix in questi giorni, quindi ve ne parlo un po’ sul blog. Vi ricordo che quelle riferite a Netflix non sono le solite recensioni approfondite, ma un veloce sunto di quello che penso.

Quella casa nel bosco

The cabin in the woods (2012)

A volte mi capita di iniziare qualcosa ma di non avere la testa per capirlo. Non è la solita storia di “non sono dell’umore giusto”, ma proprio la mia attenzione si rifiuta di focalizzarsi su qualcosa ed è quello che è successo la prima volta che l’ho fatto partire. Capivo solo: “Ehi, quello è Thor”. Dato che gli horror di norma hanno la stessa trama e gli stessi personaggi (Scream insegna), non capire cosa succedesse su schermo doveva significare solo che ero molto stanca e ho chiuso. L’altro giorno l’ho riaperto ed effettivamente la mia testa capiva cosa succedeva su schermo. La prima cosa che ho notato, stavolta, è stato il nome Joss Whedon. Se fossi stata in me, lo avrei notato la prima volta. Per chi non lo conoscesse, è l’autore di Buffy. Continua a leggere