Scrittura | Flashforward

All’epoca, giocavo un personaggio di nome Holly Bloomfield. ll primo personaggio a cui tenni davvero di una campagna che chiamammo Planescape (non so in quanti lo facciano, ma noi diamo i nomi alle varie campagne che giochiamo). Ma la vera svolta non avvenne con Holly, non proprio.

A questo punto della storia, io sono all’università e la domenica sera giochiamo Planescape. Emotivamente, sono molto più tranquilla e da qualche anno sto con il mio ragazzo. Lui vorrebbe provare a masterare, ha un’idea, un’idea piccola, e vorrebbe approfittare della pausa estiva che facciamo dalla campagna “principale”. Dovrebbe durare solo qualche giorno, ci propone quindi di usare i PG dell’altra campagna, ma noi giocatori vogliamo provare altre classi.

Cavolo, volevo fare l’assassina e non era fattibile con l’altra campagna o con l’altro personaggio. Una campagna breve era l’ideale, giocare personaggi malvagi è difficile, ma ehi! È breve.

Così riesumo quell’agenda con le schede e la sinossi. Prendo la protagonista e creo la sua scheda. Prima volta che faccio un pg completamente da sola. A un’altra amica l’idea piace, mi chiede se potessimo fare un BG assieme. Accetto.

Descrivo il BG, parlo delle caratteristiche. Una di quelle storie che spesso i master non accettano perchè… troppo epiche ed esagerate.

Modifico qualche particolare causa introduzione di un nuovo personaggio. Nel frattempo un altro ragazzo sta preparando una paladina. Sì, due assassine e una paladina. Decidiamo di provare solo perchè doveva essere breve.

Quante volte l’ho ripetuto? Quella breve campagna alla fine è durata due anni.

Torniamo alla creazione del personaggio. Siamo in quattro al parco, con i manuali aperti, la coperta distesa e matite e fogli ovunque. In questo giorno soleggiato, nascono Beatrix, Pandora e la Naiade. All’epoca ancora non sapevo del brutto scherzo che aveva previsto il master per la mia Beatrix.

Due anni a giocare quasi tutte le domeniche, dalle 16 alle 2 di notte. Ceniamo assieme, discutiamo, litighiamo (se non giocate, non sapete quanti ne capitino). Spesso i personaggi diventano i giocatori e viceversa.

Abbiamo anche un forum, che in seguito ricopierò interamente in un documento. Sarà la mia base per la storia romanzata. Pubblichiamo ogni cosa: disegni fatti da noi, immagini trovate su internet, particolari che approfondiscono i pg che crescono con noi. Il loro passato si forma man mano che giochiamo. Alcuni giocatori entrano, altri se ne vanno, altri ancora partecipano una volta sola (questi non ci sono nei racconti). E un nostro amico inizia a scriverne la storia. E già, la prima versione di Flashforward non è mia, in realtà.

Con due capitoli arriva alla missione di Seaport, poi abbandona. La scrittura non fa per lui. Ci riprovo io.

Fiasco. Troppo difficile, davvero troppo. Troppi personaggi, una storia senza finale (ancora)…

Soluzione? Prendere appunti. Su un quaderno, a un certo punto, scrivo come se fossi a scuola. In realtà mi serve per tenere un calendario, ma ora mi sta servendo per ricostruire quello che successe.

Ci riprovo una terza volta. Ma è ancora dannatamente difficile.

Cosa posso fare?

(continua)

Precedente


Seguitemi anche sul mio nuovo canale Telegram!

Puoi trovarmi anche

2 pensieri su “Scrittura | Flashforward

  1. Ciao! Anche nel mio gruppo si danno i nomi alle campagne: di solito è il master che lo sceglie e ce lo inserisce come Easter Egg nelle prime sessioni 😀
    Abbiamo un raccoglitore ( con tanto di indice XD ) con tutte le schede e i vari appunti così ogni tanto le riprendiamo in mano per parlarne.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...