Scrittura | F.A.Q. #5 ~ Varie ed eventuali

⇐Faq#4

Quinto e ultimo appuntamento.

Quelle di oggi sono per lo più curiosità e approfondimenti su quanto detto negli scorsi articoli.

Come sempre, in fondo troverete riuniti tutti i link che servono.


Perché si dice che con il reader è ecologico? Non usa l’elettricità per caricarsi?

Il processo per arrivare al libro finale, lo evito, in quanto è identico per ebook e cartaceo (scrittura, editing, impaginazione… in ogni caso abbiamo un PC acceso che inquina) e passo direttamente alla differenza.

Allora, tenendo conto del processo:

  • Il libro cartaceo viene prodotto da una fabbrica;
  • Viene distribuito (i camion per il trasporto inquinano) nei magazzini, viene poi distribuito nelle librerie;
  • Le copie invendute (che sono tante) vengono portate indietro e spesso mandate al macero;
  • Ripetere per ogni libro venduto. Che sono tanti.

Ebook:

  • L’e-reader viene prodotto;
  • L’e-reader viene distribuito;
  • Ripetere ogni… 5 anni?
  • L’ebook resta online. Viene scaricato solo quando viene acquistato (inquinamento per un pc acceso, ma pur sempre meno di quello di un camion)
  • E-reader scarico? Lo ricarico, in media, una volta ogni tre settimane per massimo un’ora e mezza.

Un reader inquina molto meno di un cellulare. Come avrete notato, non ho parlato di alberi tagliati perché, a meno di deforestazioni, il legno viene considerato una risorsa rinnovabile. Una volta creato, il reader dura anni, a meno di non avere proprio sfortuna, di conseguenza il processo di produzione e inquinamento non viene ripetuto così spesso, basta anche vedere ogni quanto escono modelli nuovi. L’energia necessaria a un reader per stare acceso è davvero minima. Può durare settimane senza spegnersi e si ricarica in pochissimo tempo. Come ho già detto, non va paragonato ad alti oggetti elettronici. Per ogni libro cartaceo che avete, invece, c’è stato un camion che si è mosso avanti e indietro. Per questo si dice che è ecologico, perché produrre un e-reader impatta meno che produrre un libro, ma gli alberi tagliati non c’entrano.

Voglio aggiungere, che questo meccanismo si attua perchè c’è un grosso quantitativo di libri che ogni giorno rimane invenduto e rimandato indietro, mentre con il digitale questa cosa non succede. Il problema principale è questo.

Leggere fumetti

Su un reader è possibile leggere fumetti. Ovviamente, parliamo di fumetti comprati legalmente e in Italia, vi avviso di già, che è quasi impossibile farlo. Ce ne sono pochissimi, per lo più raccolte e graphic novel, e hanno prezzi esorbitanti. Per essere letti, tuttavia, si necessita di schermi piuttosto grandi. Consiglio di conseguenza il Kobo Forma per la linea epub, mentre per Kindle esiste un programma che permette agli autori di ottimizzare il proprio fumetto e fare in modo che il device legga vignetta per vignetta.

In ogni caso, leggere un fumetto su reader, è fastidioso a meno che non sia monocromatico.

In America esiste un abbonamento chiamato Marvel Unlimited che permette, tramite pagamento annuo (75$ mi sembra) o mensile, di leggere più di 20.000 fumetti. In Italia possiamo pagare quasi 80€ (ad oggi, in saldo, altrimenti 140€) per la sola versione digitale di 52 numeri di Topolino da leggersi su un’app che non funziona. Ricordo che la versione cartacea costa 89€+gadget (in sconto, altrimenti sempre 140€).

Insomma, per i fumetti è più comodo usare un tablet o un cellulare.

Calibre

Programma di catalogazione dei libri digitali. Molto utile per chi recensisce e riceve ebook, forse un po’ inutile per chi compra.

Molti lo usano per convertire da epub a mobi e viceversa.

È un po’ scomodo perché crea una copia nella biblioteca… forse è il caso di eliminare la copia iniziale. Comunque, parlerò nello specifico della conversione di Calibre in covertire.

Sigil

Per chi non vuole smanettare coi i programmi adobe, Sigil è un programma ottimo per creare epub. Vi consiglio, tuttavia, di usarlo assieme ad Libreoffice o Openoffice. Queste due suite office, permettono l’installazione di plug in molto comodi: nello specifico Writer2Epub e Pepito Cleaner. Pepito mi sta dando problemi con Libreoffice, quindi ho installato Openoffice per poterlo usare.

Ma cosa sono?

Avviso che non è una guida\tutorial a come si usano, vi sto dando solo un’infarinatura. Allora, Pepito vi aiuta a ripulire un testo. Come? Vi trova i doppi spazi, gli errori di impaginazione come doppia punteggiatura, parentesi non chiuse… a prescindere, è un plug in molto comodo per controllare il vostro testo. Nasce per sistemare i PDF. Avete presente che quando convertite, mantiene gli a capo del documento originale? Ecco, con un po’ di attenzione, potete sistemare grazie a Pepito.

Writer2Epub, invece, permette di convertire direttamente in epub. Ora Libreoffice lo ha implementato direttamente nel suo writer, quindi non vi servirebbe. Openoffice ho l’impressione non venga aggiornato da un po’, invece. In ogni caso, controllate le impostazioni e sistemate.

Infine, con Sigil potete sistemare qualche piccola sbavatura. Come ho scritto, non è un tutorial su Sigil, quindi non vi scriverò come funziona.

Convertire

Ok, argomento controverso. C’è chi dice che si può chi dice di no… Io oggi vi spiego a grandi linee come convertire un file non protetto da drm. Per poter convertire file protetti, bisogogna eliminare il DRM e non è una procedura legale.

Ora, detto questo parliamo di Calibre.

Con Calibre è facilissimo:

  • collegate il device al PC;
  • importate il libro nel programma;
  • tasto destro, invia formato specifico a, scegliete il formato che vi serve.

Cose da sapere:

  • il formato del Kobo non è l’epub, anche se lo legge, ma il kepub. Dovrete scaricare un plug in apposito chiamato KePub Output. Lo trovate nella lista dei plug in di Calibre (preferenze\ottieni plug in);
  • C’è un altro modo per convertire da epub a mobi e ve lo consiglio se dovete controllare che il vostro epub sia perfetto. Si chiama Kindle Previewer. Non dovrete fare altro che installarlo, importare l’epub ed ecco che vi indicherà se ci sono errori. Se è pulito, ve lo convertirà in formato mobi.

Link utili

Per ulteriori informazioni sulla lettura del fumetto in digitale, rimando a questo link.

Kindle comic creator

Calibre

Sigil

Openoffice

Libreoffice

Writer2Epub

Pepito Clener

KePub Output

Amazon previewer


Come per l’articolo precedente, vi chiedo di contattarmi nel caso troviate errori.

Un pensiero su “Scrittura | F.A.Q. #5 ~ Varie ed eventuali

  1. Pingback: F.A.Q. #4 Libri gratuiti [Scrittura] | La Corte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...